Impianti Fotovoltaici Puglia

homepage

fotovoltaico

incentivi

prodotti

servizi

contatti

 

 

cos'è il conto energia

circle03_yellow_2.gif

come funziona

conto energia 2007

Conto energia 2007

Il conto energia è un incentivo statale dato a chi installa nella propria abitazione/azienda un impianto ad energia solare. Tutta l’energia prodotta dall’impianto (indipendentemente da consumo) viene pagata al proprietario dell’impianto dal Gestore di Servizi Elettrici (GSE), ad una tariffa fino a oltre 0,49 € per kW/h per 20 anni ossia con un prezzo di circa 3 volte superiore alle tariffe dell’Enel. Chi installa un impianto fotovoltaico riceverà direttamente il compenso per l’energia prodotta direttamente a domicilio. Le informazioni dettagliate sono esposte nelle prossime pagine.

SCHEMA DEL NUOVO DECRETO PRESENTE SULLA FINANZIARIA 2007 "CONTO ENERGIA" PER IL FOTOVOLTAICO:

Tra le principali novità del nuovo decreto presente sulla finanziaria 2007 sono la possibilità di ricevere l'incentivo quando l´impianto sarà allacciato alla rete direttamente al comune e non ci sarà più bisogno di far richiesta al Grtn ed aspettare l´eventuale approvazione della domanda. Le autorizzazioni si chiederanno direttamente al Comune. Verrà inoltre previsto un ulteriore riconoscimento per gli utenti che si dimostrano virtuosi dal punto di vista dei consumi energetici: chi ridurrà la domanda di energia elettrica del 10% rispetto agli anni precedenti si vedrà riconoscere un vantaggio nella tariffa solare.

E’ stata approvata dal Ministero dello Sviluppo Economico la nuova versione del decreto sugli incentivi al fotovoltaico.

Tra le novità l'obiettivo di sostenere lo sviluppo del fotovoltaico in raccordo con le disposizioni sull’efficienza energetica degli edifici, e di privilegiare quegli impianti che consentano minor utilizzo del territorio, cioè quelli integrati nelle superfici esterne degli edifici.

Il decreto prevede, inoltre, la subordinazione del diritto alle tariffe incentivanti alla preventiva certificazione energetica dell’edificio secondo il Dlgs 192/2005.

Sono inoltre ammessi alle tariffe incentivanti gli impianti destinati ad alimentare edifici, entrati in esercizio tra il 1 ottobre 2005 e la data di entrata in vigore del provvedimento con cui l’Autorità per l’energia elettrica e il gas aggiornerà le modalità per l'erogazione delle tariffe; la certificazione energetica potrà essere eseguita contestualmente o successivamente all’installazione dell’impianto fotovoltaico.

La nuova bozza indica le tariffe incentivanti (art. 6), che sono differenziate in base alla modalità operativa (e non, come nella prima versione, alla data di entrata in esercizio) e alla tipologia dell’impianto: le tariffe vanno dai 36 centesimi per gli impianti con moduli ubicati al suolo o su edifici, non operanti in regime di scambio sul posto, ai 49 centesimi per impianti con moduli integrati negli edifici.

Potenza nominale dell'impianto P (KW)

Impianti non integrati architettonicamente

Impianti parzialemente integrati architettonicamente

Impianti integrati architettonicamente

1<= P <=3

0,40

0,44

0,49

3 < P <=20

0,38

0,42

0,46

P > 20

0,36

0,40

0,44

Tali tariffe sono incrementate del 5% con arrotondamento commerciale alla terza cifra decimale nel caso di impianti fotovoltaici il cui soggetto responsabile è una scuola pubblica o paritaria di qualunque ordine e grado o una struttura sanitaria pubblica o ente locale con popolazione residente inferiore a 5000 abitanti, o per impianti integrati,ai sensi dell'articolo 2 comma 1 lettera b3, installati su aziende agricole in sostituzione di coperture in eternit o comunque contenenti amianto. Tali tariffe per impianti con potenza inferiore a 20 KW sono incrementate anche nel caso in cui si certifichi un risparmio energetico in misura non inferiore al 10%.

L’articolo 12 prevede che l’obiettivo nazionale di potenza fotovoltaica da installare di 3000 MW entro il 2016. L’ art. 13 fissa in 1200 MW il limite massimo della potenza elettrica di tutti gli impianti che possono ottenere le tariffe incentivanti e il premio.

A partire dalla data in cui verrà raggiunto il limite di potenza di 1200 MW - data che sarà comunicata dal Gestore dei servizi elettrici (GSE Spa) sul proprio sito internet - avranno diritto alle tariffe incentivanti e al premio tutti gli impianti che entreranno in esercizio nei successivi 14 mesi, in aggiunta ai suddetti 1200 MW.

L’art. 15 prevede la promozione del fotovoltaico presso le imprese, nel limite di una potenza nominale di 100 MW, aggiuntiva rispetto alla potenza di 1200 MW prevista dall’articolo 13.

 

Home page   Fotovoltaico   Incentivi   Prodotti   Servizi   Contatti